Premio svizzero del libro per ragazzi

Premio svizzero del libro per ragazzi

La giuria

Bérénice Capatti (Fotografie: Yvonne Böhler)
Valérie Meylan
Christine Lötscher (Jurypräsidentin)
Therese Salzmann
Daniel Ammann

Biografie

Christine Lötscher (Presidente della giuria)

Christine Lötscher ha studiato lingua e letteratura tedesca e storia a Zurigo e Monaco di Baviera, e ha poi lavorato come giornalista culturale. Oggi è libera docente presso l’ISEK – Culture popolari dell’Università di Zurigo, dove svolge ricerche sull’interfaccia tra media per bambini/giovani e cultura popolare e sugli spazi di esperienza transmediale.

Daniel Ammann

Daniel Ammann ha studiato lingua e letteratura inglese, pedagogia e critica letteraria. È docente di educazione ai media e collabora con il Centro di scrittura dell’Alta scuola pedagogica di Zurigo. Oltre alle recensioni per «Akzente» o «Buch & Maus», scrive di letteratura e cinema sulla NZZ.

Bérénice Capatti

Bérénice Capatti è traduttrice, editor e autrice di libri per bambini e adolescenti. Ha lavorato parecchi anni nel settore ragazzi di una grande casa editrice italiana prima di diventare indipendente. Collabora saltuariamente con la rivista «Il Folletto» e ha tenuto laboratori di scrittura e traduzione.

Valérie Meylan

Valérie Meylan ha lavorato in una libreria per ragazzi indipendente a Bienne prima di diventare libera professionista nel campo del coordinamento letterario. In questa veste collabora sia con festival letterari, sia con l’associazione degli editori ASDEL e Pro Helvetia. Svolge progetti di promozione della lettura dell’ISJM nelle scuole della Svizzera romanda e scrive per la rivista online di letteratura per ragazzi «Ricochet».

Therese Salzmann

Therese Salzmann è stata insegnante di scuola elementare e ha studiato slavistica, storia dell’Europa orientale e sociologia. Ha lavorato nel settore librario per diversi anni, prima di contribuire alla realizzazione del progetto «Lectures des Mondes» presso l’ISJM e seguire progetti di promozione della lettura per lo SIKJM di Zurigo. Dalla fine del 2015 lavora per Interbiblio, l’associazione mantello delle biblioteche interculturali svizzere, nella quale dal 2019 è rappresentante delle biblioteche del Canton Friburgo.