Premio svizzero del libro per ragazzi

Premio svizzero del libro per ragazzi

La giuria 2022

Marion Arnold (fotografia: Palma Fiacco)
Bérénice Capatti (fotografia: Yvonne Böhler)
Véronique de Sépibus (fotografia: Vincent Vernois)
Valérie Meylan (fotografia: Ekko von Schwichow)
Stefan Schröter (fotografia: Donat Bräm)

Biografie

Marion Arnold

Marion Arnold ha studiato per diventare libraia e lavora da oltre 20 anni in una libreria per ragazzi. Ha seguito un corso di formazione in didattica della lettura e della letteratura a Vienna e Monaco di Baviera e 6 anni fa ha cominciato un’attività indipendente in questo ambito. È membro del comitato di programmazione dei festival «Zürich liest» e «Abraxas» a Zugo.

Bérénice Capatti

Bérénice Capatti è traduttrice, editor e autrice di libri per bambini e adolescenti. Ha lavorato parecchi anni nel settore ragazzi di una grande casa editrice italiana prima di diventare indipendente. Collabora saltuariamente con la rivista «Il Folletto» ha tenuto laboratori di scrittura e traduzione.

Véronique de Sépibus (Presidente della giuria)

Oltre quarant’anni fa Véronique de Sépibus ha fondato a Ginevra una libreria per ragazzi, che dirige con successo insieme a una squadra di cinque librai. Da tanti anni si dedica alla promozione della lettura per bambini e adolescenti e s’impegna a sviluppare approcci diversi. Partecipa al progetto «Bataille des Livres» fin dall’inizio. Ha anche pubblicato delle storie per kamishibai e ha usato questo strumento durante gli incontri nelle scuole.

Valérie Meylan

Valérie Meylan ha lavorato in una libreria per ragazzi indipendente a Bienne prima di diventare libera professionista nel campo del coordinamento letterario. In questa veste collabora sia con festival letterari, sia con l’associazione degli editori LIVRESUISSE e Pro Helvetia. Svolge progetti di promozione della lettura dell’ISJM nelle scuole della Svizzera romanda e scrive per la rivista online di letteratura per ragazzi «Ricochet».

Stefan Schröter

Stefan Schröter è docente di didattica del tedesco nella scuola elementare all’Alta scuola pedagogica di Zurigo dal 2012. Si occupa soprattutto di formazione. Uno dei punti focali della sua attività in questo campo è la letteratura per ragazzi e la sua didattica. Scrive sporadicamente recensioni e consigli di lettura per la rivista «PH Akzente». Ha cominciato la sua carriera come insegnante (scuola magistrale di Lucerna); ha poi studiato germanistica e filosofia a Berna e a Vienna, specializzandosi in letteratura tedesca moderna. Prima, durante e dopo gli studi ha insegnato a diversi livelli della scuola obbligatoria e al liceo.